AdMedia

LaCasadelSollievo

Emergenza smog nel Nolano, Russo: "Estendiamo ovunque il modello Pomigliano"

12 Gennaio 2019 Author :  
POMIGLIANO. Estendere il "modello Pomigliano" ai comuni del circondario per poi esportarlo anche ad altre zone, ad iniziare da quella nolana rendendo sinergica l'azione delle singole amministrazioni locali. E ciò in una logica di "area vasta" per mettere m atto un protocollo di interventi finalizzati alla mitigazione dell'inquinamento attraverso ordinanze ad hoc comuni. Sembra essere questa la puma risposta possibile per tentare di contenere o comunque ridurre le concentrazioni di polveri sottili che dal Nolano all'area Est di Napoli, passando per l'area pomiglianese-acerrana, risultano le più elevate in assoluto in Italia con situazioni da record europeo. «Lo scorso anno abbiamo commissionato alla Facoltà di Chimica dell'Università di Napoli un monitoraggio attraverso l'installazione di centraline sul territorio comunale - spiega il sindaco di Pomigliano d'Arco, Lello Russo - Lo studio ha accertato che le polveri sottili sono attribuibili non solo al traffico veicolare ma anche alla combustione di biomasse (camini, stufe e forni a legna) mentre l'apporto dovuto alle tré grosse fabbriche presenti sul territorio è risultato trascurabile». Da qui l'idea di istituire subito le targhe alterne in città e avviare l'iter per la previsione di sistemi di incentivi per l'installazione di abbattitori di fuliggine che presto diventeranno obbligatori e saranno acquistabili a prezzo scontato e con un contributo del comune. «Abbiamo riscontrato una sensibile diminuzioni delle emissioni in virtù delle targhe alterne tanto che dall'inizio di quest'anno il provvedimento è diventato definitivo», sarà quindi in vigore tutto l'anno. E poco importa se qualcuno storce il naso: «La salute dei cittadini prima di tutto - sentenzia Russo - io sono un medico e conosco bene i rischi cui si va incontro». La via maestra per attenuare l'inquinamento atmosferico e le concentrazioni di polveri sottili, dalle PM 10 alle micidiali PM2,5 talmente piccole da riuscire ad arrivare a livello cellulare e provocare il cancro, passa dunque per la riduzione dei veicoli a motore termico ma anche attraverso l'incentivazione all'utilizzo di mezzi alternativi. «Già 25 cittadini "virtuosi" - spiega Russo - hanno fatto richiesta per ricevere l'esonero dal pagamento del ticket parcheggio in quanto possessori di auto elettriche, e prevediamo di incentivarne l'acqui sto regalando una bicicletta per ogni nuova auto elettrica sul territorio». Allo studio anche un contributo comunale per consentire a tutti i cittadini di sostituire le vecchie caldaie a metano con le nuove caldaie a condensazione, «contributo - chiarisce ancora il primo cittadino - che sarà pari alla differenza tra il prezzo di una normale caldaia e quello delle più efficienti e molto meno inquinanti». A completamento della rivoluzione ecologica, l'istituzione di quattro linee circolari del trasporto pubblico e l'utilizzo di fondi nazionali per circa un milione di euro per il rispristino delle piste ciclabili già esistenti e la realizzazione di nuove. «Questo nostra azione inizia a produrre i suoi frutti sul territorio di Pomigliano - conclude Russo ma non basta. Per questo, abbiamo riunito un tavolo permanente con i sindaci di Marigliano, Mariglianella, Scisciano, Brusciano e San Vitaliano per coordinare iniziative condivise a salvaguardia della salute pubblica». Un modello che presto potrebbe essere esteso anche ad altre zone ad iniziare da quella nolana.

bannerpostoriservto

20150609 080954

Punto News Channel

Punto Vesuviani News

PuntoVesuvianiNews è un giornale online che si occupa del territorio tra Napoli, l'area Napoli Nord e i Vesuviani. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2