Pollena Trocchia. Bomba per impedire acquisto immobile provoca 2 feriti, arrestato

25 Maggio 2020 Author :  
Polizia e carabinieri, dopo indagini coordinate dalla procura di Nola, hanno dato esecuzione a una misura cautelare in carcere nei confronti di L.A. e di obbligo di dimora nei confronti di P.F. e S.S., emessa dal gip nolano, che devono rispondere a vario titolo di tentata estorsione, detenzione e porto abusivo di materiale esplosivo. I tre sono coinvolti in un'azione intimidatoria avvenuta a Pollena Trocchia nella notte del 5 settembre dello scorso anno, quando un ordigno esplosivo venne fatto brillare davanti la saracinesca di un esercizio commerciale in via Mazzini, provocando gravi danni allo stabile e due feriti. Nella stessa notte l'esecutore materiale dell'attentato dinamitardo, rimasto egli stesso vittima dell'esplosione, venne arrestato in flagranza. L.A. e' ritenuto dagli inquirenti il mandante dell'attentato per intimidire gli acquirenti di un immobile dallo lui venduto a non proseguire nel giudizio civile intrapreso per la risoluzione della vendita, in modo da non restituire i 120.000 euro gia' ricevuti a titolo di caparra e mettere di nuovo in vendita lo stesso immobile.

Punto Vesuviani News

PuntoVesuvianiNews è un giornale online che si occupa del territorio tra Napoli, l'area Napoli Nord e i Vesuviani. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2