Striano. Imprenditore distrugge vegetazione a pochi metri del Rio Foce per creare un parcheggio: denunciato

08 Luglio 2020 Author :  
Una nuova importante operazione a tutela del territorio è stata portata a termine in questi giorni da parte del personale del Comando Stazione Carabinieri Forestale di Roccarainola e del Parco Regionale del fiume Sarno. Una delicata operazione resa possibile grazie anche alla sensibilità dei cittadini che stanchi di vedere il proprio territorio distrutto, hanno segnalato quanto accadeva. Immediatamente scattavano i primi accertamenti da parte del personale dell'Ente Parco che dopo aver accertato che effettivamente, ignoti, avevano letteralmente distrutto la vegetazione esistente su di un appezzamento di circa 3000 metri quadri sito in località Affrontata in agro del comune di Striano (NA) a pochi metri dal Rio Foce, venivano immediatamente informati i Carabinieri Forestali di Roccarainola. I primi accertamenti consentivano di documentare che un noto imprenditore, presumibilmente al fine di realizzare un’area di parcheggio, aveva avviato i lavori di sbancamento di un fondo che insisteva a poche decine di metri dal Rio Foce determinando la completa distruzione di tutta la vegetazione esistente. Dopo tale iniziale attività l’imprenditore senza scrupoli, grazie anche ad una ditta compiacente aveva proseguito l’opera di spianamento per poi iniziare a far giungere sul posto ingenti quantitativi di pietrisco da spandere sul terreno al fine di completare la trasformazione di un’area sottoposta a speciali forme di tutela. Immediato l'intervento dei militari del Comando Stazione Carabinieri Forestale di Roccarainola che dopo alcuni appostamenti riuscivano a cogliere sul fatto i responsabili e denunciarli alla Autorità Giudiziaria per per aver eseguito lavori in area vincolata in assenza del preventivo nulla osta e precisamente parte di zona B (Area di riserva Generale) e parte in zona C (Area di Riserva Controllata) in violazione all'Art.13 della L.394/1991 sanzionato dall’art.30; ma anche per aver violato l'art. 146 del D.Lgs. 22.1.2004, n. 42 per aver eseguito lavori di sbancamento con alterazione dello stato dei luoghi, all’interno della fascia dei 150 metri dal Rio Foce e l'art.44 del DPR 380/2001 per aver posto in essere attività edilizia in assenza di qualsiasi titolo abilitativo;Si ringrazia l'Arma dei Carabinieri Forestali per la costante attività di prevenzione e repressione degli illeciti ambientali che quotidianamente svolgono.

Punto Vesuviani News

PuntoVesuvianiNews è un giornale online che si occupa del territorio tra Napoli, l'area Napoli Nord e i Vesuviani. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2